Sign in / Join

COMFORD FOOD...E' PIACERE!

Comfort food per deliziare il palato e lo spirito, non è un cibo ma è quel piatto, quel preciso piatto che ci da conforto.

Come non pensare ai film americani quando la protagonista, dopo una delusione, affogava il dispiacere in una vaschetta di gelato per ritornare a sorridere.

Con il nome “Comford food” si indicano quegli alimenti che danno piacere a chi li consuma, danno un conforto emotivo e provocano una sensazione di benessere mangiandoli.

Comfort” nella sua accezione inglese: confortare, consolare, coccolare, ristorare.

Generalmente è un piatto o una bevanda che riporta indietro nel tempo, che consola e rilassa e che viene usato quando si è tristi e malinconici.

Il cibo che coccola, visto non più come bisogno fisiologico ma psicologico. Sono quegli alimenti che fanno stare subito meglio, magari le prime volte involontariamente ma che poi diventano l’ancora di salvezza nei momenti più bui. Per sfatare i luoghi comuni non è sempre qualcosa di dolce, ma qualcosa che davanti ai nostri occhi proietta un film piacevole, immediato, che regala brividi sulla pelle e quella sensazione di poter affrontare ogni cosa.

Per gli italiani è la pietanza dei ricordi, quelli legati alla famiglia e all’infanzia, il ragù della mamma, la torta della nonna o quel dolce che ci veniva fatto quando eravamo ammalati e un po’ deperiti. Sono quei piatti che inevitabilmente ci riportano indietro nel tempo, cullandoci e facendoci sentire protetti proprio come quando eravamo bambini.

Non si mangia solo per saziarci ma anche per soddisfare le emozioni. Il cibo può far dimenticare per un po’ disagi emotivi, tristezza e paura. Ci sono alimenti che rilasciano naturalmente endorfine, dopamina e serotonina, come le noci o il cioccolato fondente, provocando nel nostro organismo uno stato di benessere, ma l’azione del Comfort food è diversa, è il ricordo, è il valore emotivo del piatto in se a far star bene al di là delle sostanze che rilascia.

Il Comfort food diventa il posto dove sentirsi protetti, il luogo dove allontanarsi dalla realtà e riemergere più sereni.

Un sondaggio ha classificato quali sono i Comfort food degli italiani nelle diverse regioni:

SARDEGNA : Seadas
SICILIA: Cannoli
CALABRIA: Panino con il pane di Cerchiara
BASILICATA: Peperoni cruschi
PUGLIA: Taralli
MARCHE: Olive all’Ascolana
UMBRIA: Lenticchie
MOLISE: Cavatelli al sugo
CAMPANIA: Mozzarella
ABRUZZO: Spaghetti alla chitarra
LAZIO: Cacio e Pepe
EMILIA ROMAGNA: Lasagne
TOSCANA: Pappa al pomodoro
FRIULI VENEZIA GIULIA: Prosciutto
VENETO: Baccalà
TRENTINO: Strudel
VALLE D’AOSTA: Cotoletta
PIEMONTE: Fritto Misto
LOMBARDIA: Polenta
LIGURIA: Focaccia

Osservando i risultati del sondaggio, non può che emergere che sono i piatti della tradizione che riportano sicuramente all’infanzia e a momenti felici, passati con le persone care.

Rimane però valida la tesi che difficilmente si può ritrovare un comfort food generalizzato, il comford food è personalissimo ed è quasi impossibile  catalogarlo.

Ognuno ha il suo, io ho il mio ed è quel cibo che mi permette di sorridere anche quando proprio non ne ho voglia, che allontana  la tristezza, che mi ricorda che a volte un’immersione nel piacere può allontanare ogni pensiero negativo.

AHEAD

Entra e Iscriviti nell'Elite Club di AHEAD

Se hai letto questo articolo ti potrebbero interessare anche...

PROPONICI UN ARTICOLO O LASCIACI UN COMMENTO QUI SOTTO. PARTECIPA ANCHE TU!

Leave a reply

Powered by WishList Member - Membership Software

Continuando a navigare su questo sito, si accettano le condizioni sui Cookie. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close