Sign in / Join

IL TRENO DELLE MERAVIGLIE

Il treno che ha una storia che parte da lontano.

Il Piemonte e la Contea di Nizza erano ancora governate dai Savoia e il Conte di Cavour, dato l’ampliarsi delle relazioni commerciali del regno, progettò la nascita di una ferrovia che collegasse Torino, il Ponente Ligure e la Provenza. Passarono anni perché questo potesse succedere fino a che nel 1879 il Parlamento italiano approvò un collegamento ferroviario con Ventimiglia.

Nel 1882 iniziarono i lavori, nel 1891 fu messo in funzione il tratto fino a Limone Piemonte e attraverso un traforo lungo 11 km venne finalmente raggiunta Vievola. I problemi non erano pochi, oltre quelli legislativi c’erano da superare le grandi difficoltà orografiche e, cosa non da poco, superare gli anni della guerra che bloccarono i lavori. Il 31 ottobre 1928 venne inaugurata la ferrovia che collegava il Piemonte al mare. Ma le difficoltà non finirono, la linea ferroviaria venne distrutta da parte delle truppe tedesche in ritirata e ci vollero 35 anni per la sua ricostruzione.

Finalmente il 6 ottobre 1979 la ferrovia divenne nuovamente operativa: Nizza, Monte-Carlo, Ventimiglia, Limone Piemonte, Cuneo erano nuovamente raggiungibili con quel trenino che attraversa una valle splendida e che è una delle opere ferroviarie più straordinarie della storia. La Cuneo-Ventimiglia-Nizza è una delle poche ferrovie al mondo che permette a normali treni di linea di superare in pochi km un notevole dislivello (dal livello del mare ai 1040 mt. s.l.m. del tunnel del Colle di Tenda). La linea presenta caratteristiche tipiche di una ferrovia di montagna, con pendenze che arrivano al 26% e curve di appena 300 mt. Lungo la linea Cuneo Ventimiglia si incontrano 81 gallerie, di cui 4 elicoidali, e 14 stazioni di fermata.

Una linea che ha qualcosa di magico, che permette uno straordinario viaggio nella Val Roja con i suoi spettacolari paesaggi, la natura ancora incontaminata e la possibilità di vivere un’esperienza unica anche se il più delle volte sottovalutata. Pochi Km di rotaie permettono di passare dalle spiagge della Costa Azzurra o del Ponente Ligure all’immensità delle Alpi marittime. Un viaggio che non può non dare emozione e che sicuramente merita di essere promosso e valorizzato.

Arte, storia, tradizioni, sport e la possibilità di unire un territorio tanto diverso quanto vicino.

E’ questo che sta cercando di fare l’Avvocato Tino Catto, che con l’Associazione Giuseppe Biancheri, cerca di valorizzare una linea che ha molto da offrire da più punti di vista.

Il suo progetto “Un Treno turistico Alpi e Mare” ancora una volta sottolinea il suo amore per il territorio e la consapevolezza di quanto possa offrire ai turisti.

Itinerari d’interesse storico e naturalistico a portata di treno, un progetto che ha come scopo quello di valorizzare una linea ferroviaria esistente la cui peculiarità eccezionale è rappresentata dalla varietà del territorio attraversato, compreso tra la Riviera dei Fiori e la Costa Azzurra a Sud e le Alpi Marittime a Nord. Un treno che in poco più di un’ora attraversa le Alpi Marittime e raggiunge il mare, un’esperienza sicuramente unica in Europa.

Un treno turistico Cuneo-Nizza e Cuneo -Sanremo-Imperia, attrezzato e pubblicizzato costituirebbe, secondo il progetto dell’Avvocato, un formidabile contenitore viaggiante in grado non solo di unire due territori turistici ma di aprire le porte ad innumerevoli esperienze culturali, gastronomiche e sportive.

Tino Catto ipotizza due treni turistici: Nizza-Cuneo e Albenga-Cuneo appositamente attrezzati con supporti audiovisivi, accompagnatori, musiche occitane, presentazioni e degustazioni di prodotti enogastronomici del territorio. La possibilità di pacchetti turistici, di visite guidate ai paesi attraversati, sia sul territorio italiano che francese.

Non da ultimo, il Treno delle Meraviglie potrà essere utilizzato dai tanti sportivi che sia in estate che in inverno percorrono la valle. Sci, ciaspole, percorsi tra le vette imbiancate in inverno ma tanto tantissimo sport anche in estate. Trekking, Nordic Walking, Mountain Bike, escursioni naturalistiche e culturali, in una valle che nasconde preziosi tesori artistici.

Un progetto ambizioso, moderno, che vede ancora una volta Tino Catto presente e propositivo per un territorio che ha tanto da offrire.

AHEAD

Entra e Iscriviti nell'Elite Club di AHEAD

Se hai letto questo questo articolo potrebbero interessarti anche...

PROPONICI UN ARTICOLO O LASCIACI UN COMMENTO QUI SOTTO. PARTECIPA ANCHE TU!

Leave a reply

Powered by WishList Member - Membership Software

Continuando a navigare su questo sito, si accettano le condizioni sui Cookie. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close