Sign in / Join

LA STORIA DI UN ERRORE E LA NASCITA DEL PADEL

Un errore fortunato e la nascita del padel. Proprio così, il padel nasce da un errore, come tutte le grandi scoperte.

Negli anni sessanta, in Messico, un facoltoso cittadino, Enrique Corcuera, decide di costruire un campo da tennis, nel terreno adiacente la sua casa. Lo spazio a disposizione è troppo piccolo, e limitato, in alcuni lati, da muri in pietra. Per riuscire a realizzare lo stesso il suo desiderio, viene creata un’area di gioco più piccola di quella dei normali campi da tennis, circondata da pareti in cemento e da una rete metallica, per impedire alla palla, di uscire.

Campo più piccolo, muri, e rete metallica, nasce così il primo campo da padel.  Corcuera definì le regole, e lo chiamò “paddle tennis”, prendendo spunto dalla forma della racchetta. Pur avendo origine in Messico, è in Spagna che ha la sua prima grande visibilità.

Il Principe Alfonso de Hohenlohe, dopo aver visto il campo dell’amico Corcuera, rimasto affascinato dal nuovo gioco, fece costruire i primi campi al Marbella Club. Gli ospiti internazionali, ebbero così la possibilità di conoscerlo e di appassionarvici. Proprio qui, Julio Menditequi, argentino, amico di Hohenlohe si innamorò del padel e lo esportò in Argentina, paese che sarebbe diventato presto, uno dei più importanti, nella scena internazionale di questo sport.

Rimase un gioco d’élite fino agli anni ottanta, quando i turisti americani decisero di esportarlo, e costruirono negli USA i primi campi. Da quel momento il padel divenne un vero sport e cominciò a diffondersi, oltre che in America Latina, anche in Europa.

Oggi in Argentina e in Spagna è lo sport più praticato, e nel mondo supera i 12 milioni di giocatori. Uno sport con una crescita esponenziale, che attira sempre più atleti, sia a livello amatoriale che agonistico.

Nella Francia del sud, grazie all’impegno di Mr. Pastor e della Monte-Carlo International Sports, è sempre più in crescita, proprio nel Principato di Monaco, si disputa il Monte-Carlo Padel Master, tappa, ormai importantissima del World Padel Tour.

Anche in Italia, ormai, è uno sport praticato da milioni di giocatori, e i circoli di tennis più esclusivi, hanno aperto le porte al padel.

Uno sport con un grande potenziale, che sicuramente, nei prossimi anni, diventerà sempre più importante sulla scena mondiale, per la sua semplicità di gioco e per la perfetta combinazione di esercizio fisico e opportunità di socializzazione. Un errore, ma un errore che è riuscito ad appassionare milioni di giocatori.

Ancora una volta un desiderio, che si è trasformato in qualcosa di unico ed inaspettato.

Nicola Diana

 

 

Leave a reply

Powered by WishList Member - Membership Software

Continuando a navigare su questo sito, si accettano le condizioni sui Cookie. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close