Sign in / Join

NODO D'AUTORE

Simbolo dello stile italiano, da una piccola bottega sartoriale il marchio Marinella ha conquistato il mondo.

Don Eugenio Marinella inizia da una piccola bottega a Riviera di Chiaia a Napoli dove crea articoli di abbigliamento in stile inglese, subito apprezzati dalla Napoli snob e dai molteplici turisti stranieri che affollavano la costa napoletana. Nel 1914 rileva il Caffettuccio e da lì inizia la sua ascesa. La posizione strategica del negozio e la sua bravura nell’offrire ai turisti e ai napoletani, un prodotto originale che arrivava direttamente dall’Inghilterra unendolo alla sua produzione artigianale di camicie e cravatte su misura, lo consacra in pochi anni un’eccellenza italiana. A Don Eugenio bastava guardare e soppesare un cliente per consegnarli una camicia perfetta col secondo bottone sull’avambraccio.

“È la somma dei piccoli particolari che fanno l’uomo elegante. Mai una camicia azzurra di sera e mai una cravatta rossa sfacciata” così sentenziava Don Eugenio e ancora oggi le sue regole sono il segno di eleganza e bon ton.

Più che un negozio di abbigliamento il Caffettuccio era un salotto, il Principe Umberto di Savoia vi andava a comprare le cravatte per le sue uscite in borghese, lo zio Emanuele Filiberto Duca D’ Aosta, vi passava interi pomeriggi. Luchino Visconti ne ordinava a bizzeffe, tutte con fondo blue o rosso, sfoderate come foulard che coordinava a fazzoletti da taschino coloratissimi di seta indiana. Aristotele Onassis ne comprava dodici alla volta, rigorosamente nere per scoraggiare gli interlocutori e non far mai capire di che umore era. Ancora oggi, come all'inizio del secolo, le cravatte di Marinella sono al collo degli uomini più eleganti e famosi: il libro delle firme custodito gelosamente in bottega annovera gli autografi di molte teste coronate e presidenti di stato, alti esponenti della politica e dell'imprenditoria, della cultura e dello spettacolo. Sono state al collo di tutti i presidenti americani da Kennedy in poi, compreso Bill Clinton, dono della moglie Hillary. Oggi tra i blasonati clienti ci sono Re Juan Carlos e il principe Alberto di Monaco, diversi esponenti di casa Agnelli e tanti personaggi illustri. La sua storia ha attraversato due guerre mondiali, il mondo è cambiato, gli stili, le mode hanno modificato i gusti ma Marinella da circa 100 anni significa la camicia, la cravatta, il papillon, il foulard, la sciarpa, il pullover, il berretto, le scarpe che un gentiluomo deve o dovrebbe avere.

Oggi è Maurizio Marinella a seguire le orme di Don Eugenio, il marchio si è affermato in Italia e all’estero, Milano, Lugano, New York, Parigi, Ginevra, Tokyo, negozi monomarca ma anche vendita in boutique selezionate per soddisfare le esigenze di una clientela sempre più raffinata ed esigente.

Rimane priorità la scrupolosa attenzione alla qualità delle materie prime e alla curatissima fattura che ancora oggi è rigorosamente artigianale. Twill, seta, pois, piccole fantasie, centinaia di colori riescono a soddisfare le richieste più esigenti.

Un vero nodo d'autore simbolo di eleganza e stile.

Nicola Diana

Questo è il blog di AHEAD, scopri il mondo Elite Club e i Vantaggi di essere Socio!

Se hai letto questo articolo ti potrebbero interessare anche...

PROPONICI UN ARTICOLO O LASCIACI UN COMMENTO QUI SOTTO. PARTECIPA ANCHE TU!

Leave a reply

Powered by WishList Member - Membership Software

Continuando a navigare su questo sito, si accettano le condizioni sui Cookie. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close