Sign in / Join

Palermo: apre l'ipermercato a Km zero, 2800 prodotti made in Sicily.

Si chiama Sanlorenzo Mercato ed è aperto al pubblico solo da pochi giorni. Si trova al civico 288 nell'omonima via a Palermo.

Un tempo era una fabbrica di derivati agrumari, dopo 40 anni torna a nuova vita. Gli antichi capannoni, un ampio spazio di 1.500 metri quadrati con annesso un giardino di altri 1.200 metri quadrati, ospitano nove botteghe (dalla caffetteria al forno, dalla pescheria alla macelleria, dall'ortofrutta alla salumeria, friggitoria e un'osteria) dove è possibile acquistare una selezione di 2.800 prodotti siciliani (29 Igp e Dop) a chilometro zero per un'offerta gastronomica che consente di passare dalla frittura di pesce, ai centrifugati di frutta e verdura, dal classico 'sfincione' alla mortadella d'asina al tè e ai frutti esotici.
Sanlorenzo Mercato non è solo uno spazio commerciale, ma vuole diventare uno spazio culturale e per quest' anno ha già in calendario 150 eventi: si comincia il 31 marzo con un incontro sui cibi della salute. Tra i partner annovera anche l'università di Palermo: non a caso gli studenti della facoltà di Agraria frequenteranno ad ottobre la prima lezione del corso di Laurea in Scienze tecnologie agroalimentari. Sanlorenzo Mercato, che sarà aperto tutti i giorni dalle 9 alle 22 dalla domenica al giovedì, mentre da venerdì a sabato fino alle 24, guarda anche al sociale; non a caso ha stretto anche un accordo con il Banco Alimentare di donare il cibo invenduto o prossimo alla scadenza alle famiglie in stato di bisogno del quartiere San Lorenzo
Mercato San Lorenzo vuole diventare un luogo di incontro - ha detto l'ideatore e imprenditore Dario Mirri - per allestire questo spazio abbiamo investito circa 3 milioni di euro. I prodotti freschi sono il nostro core business, è il primo esperimento in Sicilia. La formula scelta è quella della filiera corta, vogliamo mettere in contatto produttori e consumatori".
Riscoprire il proprio territorio, godere dei frutti che abbiamo a portata di mano, tornare alle coltivazioni antiche che davano risalto ai prodotti locali. E se il "domani" fosse ritrovare il nostro "ieri"?
Buona giornata!
http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2016-03-17/tre-milioni-investimento-il-polo-prodotti-siciliani-dop-e-igp-125659.shtml?uuid=ACkTSvpC&refresh_ce=1

Questo è il blog di AHEAD, scopri il mondo Elite Club e i Vantaggi di essere Socio!

Se hai letto questo articolo ti potrebbero interessare anche...

2 comments

  1. important source 18 luglio, 2016 at 08:48 Rispondi

    I just want to say I am just very new to blogging and site-building and really loved this blog site. More than likely I’m planning to bookmark your website . You certainly have terrific articles and reviews. Regards for sharing your web-site.

Leave a reply

Powered by WishList Member - Membership Software

Continuando a navigare su questo sito, si accettano le condizioni sui Cookie. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close